venerdì 5 giugno 2015

DAY 12 NEAR GALENA BRIDGE-BILLABONG KM 100

DAY 10/2
NEAR GALENA BRIDGE -BILLABONG  KM 100
TOT. KM 1138





Il risveglio è negativo, stanotte ho avuto freddo, c’era un’umidità assurda e inoltre ero completamente in mezzo ad una natura selvaggia. Più che dormire ho fatto un ‘dormiveglia’,  i suoni di animali diversi erano costanti, sentivo ripetutamente movimenti intorno alla tenda e al risveglio c’era pieno di impronte di animali grossi, sicuramente canguri dai!!

Awakening is negative, tonight I got cold, humidity was also absurd and I was completely in the middle of a wilderness. More than sleeping I made a 'half-sleep', the sounds of different animals were consistent, repeatedly felt movement around the tent and the awakening was full of footprints of large animals, definitely by kangaroos !!



 Per  50 km passeggio in pianura per non forzare, vado a 10/15 km all’ora con il vento contrario, il paesaggio è tutto lo stesso e il traffico oggi è moderato, passano solo grossi camion, camper e auto con roulotte. Arrivo a Nerren Nerren, un’area di sosta dove trovo una decina di camper, il 90% di questa gente sono pensionati australiani che viaggiano, una coppia mi dà il ghiaccio per il ginocchio ma non mi godo assolutamente questo momento di relax per via di queste maledette mosche, mi avevano avvisato, ma non pensavo che era cosi drammatica questa situazione, dovrò trovare serie soluzioni perché più vado verso nord e più aumentano.Maledette!!!

50 km walk in plain not to force, go to 10/15 km per hour head wind, the landscape is all the same and today the traffic is moderate, pass only large trucks, motor homes and cars with caravans. Arrival in Nerren Nerren, a rest area where I find a dozen campers, 90% of these people are retired Australians traveling, a pair gives me ice for my knee but I absolutely enjoy this moment of relaxation because of these damn flies, had warned me, but I did not think that was so dramatic this situation, I will have to find solutions series because the more I go to the north and the greater. Damn !!!







Riparto con il morale basso e nei 10 km successivi sono triste, la strada è una pianura spettacolare dove potrei tenere un bellissimo ritmo ma mi fa troppo male il ginocchio quando pedalo, tanto male, cerco di usare solo la gamba sinistra nel momento in cui devo spingere ma sono consapevole che non è una buona soluzione. Da ieri inoltre mi molesta tanto  l’idea di non poter vedere la finale di Champions perché per vederla dovrei arrivare a Carnarvon per sabato, oggi è venerdi e con questo ginocchio è impossibile, faccio fatica a non pensarci ma la fede è fede, però purtroppo non ci sono soluzioni cosi mi rassegno.  All’improvviso mi fermano due ragazzi con un minivan incuriositi dalla bici, sono italiani di Parma, e passo quasi una mezzoretta a parlare con loro, stanno viaggiando e lavorando, non perdono occasione per ripetermi che sono matto, mi ricaricano una boccia d’acqua, mi regalano un pannello solare da riparare, un altro regalino e soprattutto mi trasmettono tanta ma tanta energia. Questo incontro è stato determinante, percorro 20 km sereno e felice, non so come sia possibile ma mi passa anche il ginocchio, forse perché non ci penso tanto…   mi godo il paesaggio sempre più semplice e sempre più bello e arrivo a 20 km dall’area di sosta dove voglio fermarmi oggi. Il problema delle mosche è assurdo, ora mi molestano anche quando pedalo, più vado verso nord e più aumentano,  ma la mia mente è positiva, quest’incontro mi ha dato una bella carica, faccio fatica, tanta fatica ma alla fine al tramonto arrivo a Billabong , stremato,felice ,felicissimo. E’ stata una tappa dura, una giornata difficile e arrivare fin qui è uno spettacolo. Mi lavo la faccia dopo 36 ore e rinasco completamente.

Allotment with low morale and 10 km later are sad, the road is a spectacular plain where I could keep a nice pace but it hurts too much when the knee pedal, so bad, I try to use only the left leg when I push but I know that is not a good solution. Since yesterday also harassing me so much the idea of ​​not being able to see the Champions League final to see it because I get to Carnarvon on Saturday, today is Friday and this knee is impossible, I find it hard not to think about it but faith is faith, but unfortunately there are no solutions, so I resign. Suddenly I stop two guys with a minivan intrigued by bike, are Italian Parma, and step almost half an hour to talk to them, they are traveling and working, do not miss a chance to tell myself that I'm crazy, they recharge a bowl of water , give me a solar panel to be repaired, another gift and especially send me so much but so much energy. This meeting was decisive, I walk 20 km serene and happy, I do not know how it is possible but I also passes the knee, maybe because I do not think so ... I enjoy the landscape more and more simple and more beautiful arrival and 20 km from ' rest area where I want to stop now. The problem of flies is absurd, now harass me even when I pedal, the more I go to the north and the greater, but my mind is positive, this meeting gave me a good charge, it's hard, so hard but in the end at sunset arrival Billabong, exhausted, happy, happy. It 'was a hard stage, a tough day and get here is a show. I wash my face after 36 hours and completely reborn.







Questo posto mi trasmette subito qualcosa di magico, c’è un negozio con rifornitore di benzina e un ristorante con campeggio e stanze nei container, musica cauntry a tutto volume e un autobus di linea pieno di gente che mi scatta foto… mah!! Nel ristorante chiedo alla signora Any un po’ di ghiaccio e un telefono per chiamare in Italia a mia madre, spunta Greg il marito e si mette subito a disposizione, mi porta nell’ufficio e mi fa inviare un messaggio da internet. Quasi non riesco a crederci che in un posto del genere hanno internet.
Greg è gentilissimo, mi dice che posso fare una doccia e soprattutto mi dice che in questo posto vivono solo 5 persone, ma ne passano tante ogni giorno. Bollibong mi affascina tanto, è praticamente un’oasi nel deserto. Parlando con Greg di questo viaggio in bici e delle mie intenzioni di viaggiare e lavorare qui in Australia esce fuori questa conversazione:
IO: fammi lavorare qualche giorno, un giorno, ma anche un paio d’ore, per me è importante avere entrate ogni tanto per continuare a viaggiare, mi daresti una grande mano, poi questo posto mi piace perciò mi fermo volentieri cosi faccio riposare il ginocchio.
GREG: finisci la sigaretta, io vado un attimo dentro e torno da te
Noto nei suoi occhi che la mia idea non gli dispiace , decido che se mi dice di si, anche solo per vitto e alloggio mi fermo qui cosi faccio riposare il ginocchio e penso a come gestire al meglio questa situazione.
GREG: ok Nicola, ti faccio dormire su un materasso in un capannone, ti do 100 dollari e ti faccio mangiare nel ristorante stasera, domani a colazione a pranzo e a cena. Vuoi lavorare domani?
Senza pensarci più di un secondo gli dico di si; 100 dollari sono un terzo dei soldi che ho speso dal giorno che sono partito, mi riposo e mi godo questa oasi nel deserto…PERFETTO!!
Sistemo la mia roba nel capannone, faccio una spettacolare doccia calda, un’ altrettante spettacolare cena con fish and chips nel ristorante e torno nel mio rifugio. Domani alle 6.30 si lavora eee!!!
Prima di addormentarmi  faccio una breve passeggiata e mi rendo conto che ho un po’ di dolore anche quando cammino, sono lucido ora, molto lucido e decido che devo risolvere nel migliore dei modi questa situazione; qui sto bene, ho tutto e sono in mezzo a splendide persone, domani lavoro, e se ho ancora problemi torno a Geraldton in autostop, vado da un medico, faccio una radiografia e cerco di risolvere questo problema; il viaggio che voglio fare è lungo e giorno dopo giorno è sempre più spettacolare, posti incredibili, adrenalina, incontri speciali, situazioni assurde come questa e tutto il resto;  non ho fretta, il visto che ho mi permette di stare in Aistralia per un bel po’, cosi mi impongo di risalire sulla bici solo nel momento in cui sto bene, voglio continuare questo viaggio per vivere a 360 ° questo meraviglioso paese e ripartire ora senza farmi controllare il ginocchio da un medico significherebbe rischiare tanto, davvero tanto. Questo esame di coscienza notturno mi da tanta positività, sono lucido e rilassato, il posto dove dormo è comodo, applico ghiaccio sulla gamba e mi metto a dormire.
Ecco i problemi che situazioni ti creano, mi sta accadendo davvero di tutto in questo viaggio, ogni giorno è sempre di più un’avventura piena di sorprese, sventure, coincidenze, incontri e emozioni. PERFETTO….tutto estremamente perfetto!!!

Ora mi fermo qui, domani ‘forse’ mi vedo la finale, posso usare internet , ho lavato la roba sporca, ho l’energia elettrica per ricaricare i telefoni , un tetto , un bagno con acqua calda, un lavoro per un giorno, colazione,pranzo e cena nel ristorante e magnifiche persone intorno…..VIVA  LA VIDA

This place gives me immediately something magic, there is a store with a gas station can and a restaurant with rooms and camping in the container, cauntry music blaring and a bus full of people that I take pictures ... mah !! Any wonder the lady in the restaurant a bit 'of ice and a phone to call my mother in Italy, check her husband Greg and starts immediately available, leads me into the office and make me send a message from the Internet. I almost can not believe that in such a place have internet.
Greg is friendly, he tells me that I can take a shower and above all tells me that in this place they live only 5 people, but spend a lot every day. Bollibong fascinates me so much, it's practically an oasis in the desert. Talking to Greg about this trip by bike and my intentions to travel and work here in Australia comes out this conversation:
IO: let me work some day, some day, but also a couple of hours, for me it is important to have entered every so often to keep on traveling, you will give me a big hand, then I love this place so I stopped so gladly do the rest knee.
GREG: finish the cigarette, I go in and I go back a moment from you
Known in his eyes that my idea does not mind, I decided that if I said to you, if only for room and board I'll stop here so I rest my knee and I think about how to best manage this situation.
GREG: Nicola ok, I'll sleep on a mattress in a shed, I'll give you $ 100 and I'll eat in the restaurant tonight, tomorrow at breakfast lunch and dinner. Want to work tomorrow?
Without thinking more than one second to tell you; $ 100 are a third of the money I've spent the day I left, I rest and I enjoy this oasis in the desert ... PERFECT !!
Settle my stuff in the shed, I make a spectacular hot shower, a 'many spectacular dinner with fish and chips in the restaurant and back to my shelter. Tomorrow at 6:30 am working eee !!!
Before falling asleep I take a short walk and I realize that I have a bit 'of pain even when I walk, are now polished, very polished and I decide that I have to solve this situation in the best way; I'm fine here, I have everything and I am in the midst of the beautiful people, work tomorrow, and if I still get back to Geraldton in hitchhiking, I go to a doctor, do an x-ray and I try to solve this problem; the journey is long and I want to do every day is more and more spectacular, amazing, adrenaline, special meetings, absurd situations like this and everything else; I have no hurry, since I have the permits me to stay in Aistralia for a while ', so force me to go back on the bike only when I am well, I want to continue this journey to live to 360 ° this wonderful country and start now without me control the knee by a doctor would risk so much, so much. This soul-night me so much positivity, are polished and relaxed, the place where I sleep is comfortable, apply ice on my leg and I'm going to sleep.
Here are the problems that you create situations, is happening to me pretty much everything in this journey, every day is more and more an adventure full of surprises, misfortunes, coincidences, encounters and emotions. PERFECT ... all extremely perfect !!!
Now I will stop here, tomorrow 'maybe' I see the final, I can use the internet, I washed the dirty stuff, I have the power to charge phones, a roof, a bathroom with hot water, a work for one day, breakfast,lunch and dinner in the restaurant and wonderful people around ... ..VIVA LA VIDA







DAY 12
NEAR GALENA BRIDGE -BILLABONG  KM 100
TOT. KM 1138

Everything I write in  English , write it using google translated, translate everything personally would be perfect to get better and better my English but it is impossible, hard work and I have the time and ability to do so. I hope you can understand everything I write.

Nessun commento:

Posta un commento