martedì 7 luglio 2015

DAY 29 BROOME-NILLIBUBBICA 119 km

DAY 29
BROOME-NILLIBUBBICA 119 KM
TOT. KM 3167
Oggi è la giornata della ripartenza da Broome che segna l’inizio del coast to coast cosi mi sveglio alle 7 per organizzarmi e lasciare l’ostello;  fermarsi 4 giorni in un’ostello significa tirare fuori dal carrello tutto ciò che hai, diventare disordinato e nel mio caso abbastanza disorientato. Preparo lo zaino, mi cucino mezzo chilo di pasta e pesto più la carne che mi è rimasta in frigo, ho bibite fresche, alcune addirittura congelate, tanto cibo e tutta la roba pulita, una vera e propria organizzazione per affrontare un lungo pezzo di Bush che mi porterà a Kununurra; alle 10 tra una cosa e l’altra finalmente sono pronto, faccio il check out e mi dirigo verso Cable beach. Come ho già detto oggi inizia il coast to coast, perciò anche se allungo una decina di km decido di tornare in questa spiaggia immensa e scendo addirittura con la bici  a pochi metri dall’oceano. La prossima spiaggia la vedrò fra 4000 o più km, quando arriverò nel Quensland ,sull’oceano Pacifico,  è quindi un obbligo quello di fermarmi  un’oretta a Cable Beach, faccio l’ultimo bagno, me la guardo , me la godo, incontro ancora amici e riparto.
 Ieri ho specificato che voglio fare il giro dell’Australia per un totale di 15000 km, oggi ho appena parlato del coast to coast che durerà 4000 km, però come giusto sia è doveroso parlare di altri obiettivi che troverò lungo questo cammino. Punto gli occhi verso Kununurra adesso, un paesino di 5000 abitanti al confine con il territorio del nord, un piccolo paesino dove gira tutto intorno all’agricoltura, era il mio obiettivo principale quando sono partito e lo è ancora; a Kununurra cercherò di fermarmi almeno due settimane con la speranza di trovare un lavoro, non sarà facile in quanto c’è pieno di gente che è emigrata da mezza Australia in questo posto per l’alta stagione ma non sarà impossibile; ora più che mai ne ho bisogno, i miei soldi australiani stanno per finire ed ho l’obbligo personale di risollevare questo budget. Da qui a Kununurra mi separano 1050 km circa, in mezzo ci sono solo due piccoli  paesini (Fitz Roy e Halls Creek) e due aree di servizio, un immenso cammino dunque, con pochi  punti di riferimento a centinaia di km di distanza uno dall’altro; per fortuna ci sono un bel po’ di rest stop, i classici e amati rest stop senza servizi dove ti puoi accampare in mezzo a tanti caravan di australiani che viaggiano; grazie a questi meravigliosi posti gratuiti e comodi  potrò gestire bene i km da fare ogni giorno in base alle condizioni fisiche , climatiche e psicologiche!




Parto a mezzogiorno quando il sole picchia sulla testa, non è un’idea geniale ma con bibite fresche nel carrello non sarà un problema viaggiare con una temperatura di circa 32 gradi. I primi 33 km li avevo già percorsi per arrivare a Broome, all’andata avevo deciso di rifare questo pezzo in autostop per evitare la noia ma alla fine ho scartato questa soluzione; li faccio con calma, senza pensarci e durante questo breve tratto mi rendo conto che il lavoro del meccanico sulla bici è stato geniale, prima funzionavano solo 5 marce ,ora tutte, prima era tutto un rumore mentre ora è perfettamente silenziosa, è piu rapida, più leggera e più scattante, per avere un ritmo di 15/20 km/h non ho più bisogno di faticare, mi sembra di avere una bici nuova e questo mi trasmette tanta positività; ho speso 80 dollari per affidarla ad un professionista visto che io al massimo so cambiare una ruota, ma penso che sia stato un geniale investimento.

Alle 3 di pomeriggio arrivo alla road house dove qualche giorno fa ero collassato in un profondo sonno prima di arrivare a Broome, mi fermo quasi un’ora per pranzare e comincio a percorrere la nuova strada. In questo punto finisce la Costal Highway che ho percorso per settimane e inizia la Savannah Highway che va da Broome a Cairns , il coast to coast praticamente!!
Per la mia sosta mancano 73 km, il carrello pesa molto per via della grande scorta di cibo che ho fatto, ma la bici oggi è una scheggia, mi sembra di volare, non avevo mai viaggiato cosi leggero e veloce; un errore ingenuo però mi rovina un po’ la giornata, non ho voglia di dire di cosa si tratta, faccio il gioco della scaramanzia, voglio evitare di portarmi sfortuna ma ne parlerò sicuramente nei prossimi post; nonostante ciò, mantengo un meraviglioso ritmo mai inferiore ai 20 km/h, non voglio essere noioso ma oggi ho praticamente un’altra bici, nemmeno i primi giorni era cosi rapida, non so cosa ha fatto questo ragazzo ma l’ha trasformata in un vero e proprio bolide. Pedalo, pedalo e pedalo macinando km, il paesaggio piano piano mi fa capire che sto cambiando zona, sono tornato nel bush ma è abbastanza diverso, gli alberi sono più grandi, la strada è piu piccola e vecchia, rispetto a prima ci sono molti più animali ed il traffico è sempre più leggero. Mi tramonta il sole, continuo a pedalare e alle 7 arrivo finalmente nel rest stop Nillibubbica; il classico bel posto pieno di gente che sosta gratis, monto la tenda, finisco la pasta e la carne che ho cucinato stamattina e prima di mettermi a dormire mi godo uno degli spettacoli più belli che il cielo ha regalato ai miei occhi.




Non ce la luna ma la quantità di stelle stanotte è assurda, sono tante, tantissime, in ogni angolo del cielo, poche volte avevo visto cose del genere, sembra poter toccarle e addirittura prenderle, in questi casi niente foto, non ho mezzi adatti per immortalare cose cosi affascinanti, cosi magiche!!!

DAY 29
BROOME-NILLIBUBBICA 119 KM
TOT. KM 3167

Nessun commento:

Posta un commento