lunedì 6 luglio 2015

DAY OFF 28/1-2-3-4 BROOME KM 0

         
                                                               DAY OFF 28/1                        BROOME KM 0                            TOT. 3048 km.                          Questa giornata inizia praticamente dove era finita qulla precedente, nel prato del visitor center. Dopo l’arrivo a broome, in estreme condizioni di stanchezza,  alle 9.30 collasso su questo prato in attesa di sentire degli amici e capire se potranno ospitarmi; verso l’una mi risveglia con una bella birra fresca Wataru, un ragazzo giapponese, la prima persona che ho conosciuto in Australia e che mi ha aiutato in diverse occasione accompagnandomi in macchina a fare le cose di cui avevo bisogno per entrare nella vita australiana, lui dopo la fine della stagione di lavoro come tante altre persone è emigrato verso nord ed ora vive qui a Broome. Capisco che non potrò ricevere ospitalità in quanto i miei amici vivono in campeggio e ostelli , stavolta ho bisogno delle comodità, di un letto, di qualche comfort, di qualche giorno diverso per recuperare energie, perciò vado in un’ostello, in pieno centro, è il più economico, ha tutti i servizi ma c’è tanto casin0 essendo pieno di gente. Vorrei buttarmi su un letto e svegliarmi domani ma stasera non posso perdermi un grande evento naturale, perciò passo il pomeriggio a lavare tutta la roba che  ho e a sistemare il resto a modo che posso fermarmi in totale relax per qualche giorno.  All’ora del tramonto mi raggiunge, Hiroshi un ‘altro grande amico giapponese di cui avevo parlato in un precedente post ed in macchina andiamo a town beach per assistere a qualcosa di surreale,’ la scala della luna’ . Un effetto ottico che si ripete nelle notti di luna piena da marzo ad ottobre, quando la luna con un colore emozionante sale dall oceano, si crea sull’acqua una scala spettacolare che sembra proprio un accesso diretto sulla luna. Mi godo questo assurdo spettacolo ma sono davvero stanco, troppo stanco . Mai avevo consumato cosi tante energie in cosi poco tempo. Al  ritorno in ostello mi rendo conto che anche se è estremamente comodo non è proprio il posto che fa per me, pieno di ragazzi e ragazze maggiormente francesi, molti vivono di feste e vita notturna, fanno casino, urlano e bevono, sembro un vecchio parlando cosi ma ormai le ho superate certe cose, mi piace stare con la gente tranquilla, queste situazioni non mi scendono più di tanto ma non ho nessun problema per starci senza sentirmi incomodo, poi con questo stato fisico, riuscirei a riposare dovunque. Mangio una bistecca di 800 grammi con sugo di funghi e cipolla, conosco un po’ di gente in questo baccano e senza sentir nessun fastidio per le urla e la musica, dopo un mese di pura strada mi butto su un letto e collasso in un profondo e rilassante sonno.
           

        

                                 DAY OFF 28/2
BROOME KM 0
TOT. 3048 KM
Non ci riesco proprio a dormire fino a tarda mattinata, alle nove sono veglio, oggi è il mio compleanno e vado alla ricerca del più totale relax per trascorrere serenamente questa giornata. Non ho nessun programma, non voglio fare nessuna folle festa, non mi voglio alcolizzare, voglio semplicemente fare ciò che in questo momento mi fa stare bene, rilassarmi e recuperare energie per continuare il viaggio. Dopo una bella colazione  esco per fare un giro nella città e Incontro ancora una volta per caso Cristina la ragazza siciliana di Coral Bay, decidiamo di pranzare insieme e vado con lei e altri due ragazzi un belga e una francese nel caravan park dove vivono. Questo si che è un posto molto più tranquillo, sempre pieno di gente perché qui in Australia ce ne davvero tante gente che viaggia e vive all’avventura, ma si respira la classica aria di quiete dei campeggi, ci sono i bagni, la wifi, la cucina, è perfetto ,cosi decido di trasferirmi qui domani per fermarmi altri 2 giorni a Broome. Dopo un bel pranzo di pesce, andiamo  a Cable Beach, un’immensa spiaggia dai mille volti, punto primario del turismo di Broome. C’è un punto di spiaggia dove l’attrazione principale è la passeggiata in riva all’oceano sui cammelli (turistata pietosa), un altro punto pieno di macchine, poi c’è la parte adiacente ai parcheggi dove sta tutta la gente, una parte deserta, addirittura un matrimonio  e una parte dove ci son barche di lusso . Un’immensa spiaggia lunga 5 km, che al tramonto diventa qualcosa di spettacolare. Tanto relax per la mente oggi, ne avevo proprio bisogno, ho il fisico a pezzi ma sono leggero come una piuma, oziare su una spiaggia fa bene alla salute e mai come oggi avevo goduto di questo ozio; torniamo nuovamente nel campeggio, Cristina dopo aver cucinato tanta pasta con pesce di cui la metà l’ho mangiata io, in modo semplice e geniale mi prepara un dolce con relativa candelina per celebrare questo compleanno, continuiamo la serata in modo tranquillo e si chiude cosi il 28imo anno della mia vita. Rilassante, semplice e felice!!!                                                      











                           DAY OFF 28/3
BROOME KM 0
TOT. 3048 KM
Ora sono fermo da due giorni, il fisico ha riposato ma  mi sento ancora distrutto, passo praticamente tutta la giornata  in totale stato di relax, internet, letto, tanto cibo , un giro in spiaggia e nient’altro. Relax fisico e psicologico, ne avevo proprio bisogno, o  forse no, non ne sono cosi tanto sicuro.In realtà il fisico ne aveva bisogno ma la mente assolutamente no. Ritrovarmi in un posto come Broome strapieno di ragazzi totalmente diversi da me, in mezzo a tanta frenesia, a tanti negozi e ai ritmi di una cittadina mi fa sentire un po’ in difficoltà, mi rendo conto di avere tutto a disposizione qui, avrei bisogno di fare tante cose ma sembra tutto difficile, vivere per giorni e giorni dove non c’è nulla ti cambia lo stile di vita, diventa una vita easy , vivi di ciò che hai e tutto va bene, poi ti ritrovi dove c’è l’imbarazzo della scelta e magari passa 10 minuti a decidere se comprare un tipo di pane o un altro, giusto per fare un piccolo esempio. Amo la vita easy ormai, odio le città, però purtroppo non ne posso fare a meno di venirci. Diciamo che la stò sfruttando questa città, oggi e nei giorni precedenti è stata ottima per un completo relax, domani mi servirà per organizzare la ripartenza.

                       DAY 28/4
BROOME KM 0
TOT. 3048 KM
La missione principale è riparare la bici. Non parlo della ruota bucata quando sono arrivato qui a Broome, non avevo mai citato questi problemi perché avevo paura di portarmi sfortuna, un piccolo giochino di scaramanzia, sono arrivato qui a Broome senza problemi, la mia magica bici ha fatto 3000 km senza rompersi ma non è arrivata cosi sana, è una bici economica, non adatta al viaggio che sto facendo ma si sta comportando davvero bene. Finora gli unici problemi sono derivati dal cambio, praticamente su 21 marce fino ai 2000 km me ne funzionavano solo 14, negli ultimi 1000 invece solo 5 facendo spesso tanto rumore quando non tenevo un ritmo costante, solo 5 marce ma sicuramente erano le migliori, guardando il lato positivo!!! Investo un po’ di dollari per portarla da un meccanico specializzato e me l’ha rimessa  a nuovo!,, Ho fatto la classica scorta di viveri, ricaricato il credito per internet, ho cercato ancora a vuoto un piccolo pannello fotovoltaico per ricaricare il cellulare, ho mangiato tanto e di sera ho passato la serata a town beach insieme ai miei amici giapponesi. Una giornata abbastanza organizzativa e domani sino pronto per ripartire da Broome, questa piccola grande città dove ho rincontrato tante gente che ho conosciuto precedentemente, forse perché l’Australia è un piccolo grande stato o forse perché andiamo tutti nella stessa direzione?? Io sicuramente oltre ad andare più letto, ho anche un mezzo completamente speciale!!!




                                      Questi giorni di relax e meditazione mi hanno finalmente portato a chiarire le idee sulla destinazione finale di questo viaggio...ne parleró meglio di questo argomento..per ora penso che queste due foto lasciano capire tante cose!!!


Nessun commento:

Posta un commento