venerdì 10 luglio 2015

DAY OFF 30/1 WILLARE KM 0

DAY OFF 30/1
WILLARE KM 0
TOT. KM 3227  
   
                         
" mi sveglio alle 7, faccio un bel bagno in piscina, una doccia, colazione, lo stomaco sará di sicuro ok e prima delle 10 riparto"... Mi sono addormentato con questo programma ieri sera, niente peró è andato come speravo. In prima mattinata inizia a piovere, nella tenda non mi bagno visto che è impermeabile, ma fuori c'è la bici, il carrello con dentro solo il cibo, le scarpe e la roba che ho lavato ieri.. Il cattivo umore, la comoditá e tanta svogliatezza mi fanno mandare tutto al diavolo, mi rendo conto che lo stomaco ancora mi fa male cosi mi limito a coprire il carrello e mi rimetto a dormire. Il risveglio definitivo è deprimente, la prima certezza che ho è che oggi non parto, ho questi maledetti crampi nello stomaco, ho la roba bagnata, pioverá durante la giornata ed inoltre mi risveglio con un altro dolore forte dovuto ad un unghia del piede, zoppico e mi sento in uno stato di totale confusione, alla frutta come si suol dire. Un mix fra ingenuitá e sfortuna mi ha portato a questa situazione, la soffro abbastanza, passo piu di un'ora a capire cosa potrei fare senza riuscire a prendere una piccola iniziativa, mi sento paranoico e sfortunato, ho l'impressione che il mondo si sia schierato contro di me stamattina.
Poi finalmente conosco una signora che mi da una pastiglia per lo stomaco, fa grandi effetti e piano piano anche il mio stato psicologico cambia vistosamente. Chiedo al proprietario di potermi sistemare nell'unico posto coperto dove c'è un tavolino e un barbecue e da questa risposta positiva torno totalmente sereno, calmo e inizio a trascorrere questa giornata di stand bye in modo rilassato. La mia nuova postazione è perfetta, non avró problemi per la pioggia, ho steso la roba bagnata, ho una presa per caricare e posso cucinarmi comodamente. Ora la mia mente è piu che serena, anche giornate come questa fanno parte di questa lunga avventura, mi rendo conto che giorno dopo giorno migliora la mia capacitá di stare calmo di fronte a difficili situazioni che mi ostacolano il viaggio. Lo stomaco dopo le medicine va decisamente meglio, sto asciugando la roba e ho un bel posto che lo trasformo in un piccolo e geniale accampamento, ma nel momento in cui decido di accendere il computer arriva la ciliegina sulla torta, dopo tanta battaglia il mio caro pc mi ha definitivamente abbandonato, era messo malissimo, i cristalli dello schermo praticamente inesistenti e la batteria non funzionava da un bel pó, potevo usarlo solo per scrivere il blog su word e per ricaricare batterie e telefoni contemporaneamente tramite usb..ora il caricatore che sembra aver passato la sua vita tra i topi non funziona più percio da oggi in poi fino a quando potró permettermi di comprarne un'altro,vivró con un semplice smartphone per fare foto, usare internet e gestire questo blog..wow..sono davvero messo malino ora, ma andró avanti, con la mia forza, la mia inesperienza, la mia ingenuitá, la mia determinazione ed i miei scarsi e poco effecienti mezzi, fino alla fine!!


Questa giornata continua in modo tranquilla, la condivido con i pensionati australiani dei caravan che non perdono mai occasione per intervistarmi e riesco a rilassare e ripulire la mente in modo spettacolare...il mio vicino mi presta un libro e uno stradario australiano e ci passo un intero  pomeriggio a studiare le strade di questo immenso paese, per cena mi faccio un delizioso barbecue con patate e salsiccia fresca buonissima ed economica, sistemo il carrello per guadagnare spazio e bilanciare meglio il peso ed ora sono nella tenda rilassatissimo come lo ero stato poche volte durante questo viaggio...oooo il relax delle cittá che tremenda illusione, qui si che si riposa!!!




Non so se dipende dall'acqua ghiacciata di ieri o da qualcosaltro, ma ancora nonostante le medicine e questa perfetta giornata rest, ho sempre questo dolorino nella parte alta dello stomaco, non é niente di grave ovviamente e non mi da fastidio se non faccio nulla, sono nel bel mezzo di un viaggio in bicicletta dove il fisico non puó permettersi problemi per andare avanti ,perció questo ostacolo sta diventando cosi fastidioso. Domani mattina riparto, fra 200 km ci sará un paesino dove in caso di problemi potró andare da un medico, se ne avró durante il cammino troveró la soluzione per tornare indietro o andare avanti in modo rapido ma sicuramente non ce ne sará bisogno, come lo è stata prima per la spalla e poi per il ginocchio anche stavolta la strada sará la giusta terapia. Tutti i disagi, e da quando sono partito sono stati tanti, da problemi fisici al clima e a tutto il resto derivano dalla mia inesperienza, questo viaggio è una scuola per me, mi fa capire giorno dopo giorno come comportarmi per evitare i problemi che sono sempre dietro l'angolo, tutto é scritto in questo destino, niente accade per caso e mai dovró perdere la calma e arrendermi davanti a queste situazioni.Un viaggio del genere è una lunga corsa ad ostacoli e gli ostacoli non sono migliaia e migliaia di km da percorrere, ma tutte le piccole cose che capitano ogni giorno, nel suo piccolo questa è una giornata maledetta che è diventata perfetta, tante cose insieme mi portano a definirla cosi,  ora peró sono sereno e questa serenitá oltre a stupirmi  mi rende felice, ció significa che questa scuola giorno dopo giorno mi sta formando sempre di più, mi sta facendo capire che ció che sto facendo é estremamente difficile, lo sará fino all'ultimo giorno, alterneró giornate magiche a giornate difficili, incontreró sempre tanta gente che mi aiuterá ma saró sempre da solo ad andare avanti per vincere questa sfida con me stesso...e la vinceró, a qualsiasi costo!!!
DAY OFF 30/1
WILLARE KM 0
TOT. KM 3227

Nessun commento:

Posta un commento