domenica 23 agosto 2015

DAY 60 E. KYNUNA-W. WINTON 145 KM

DAY 60
EST KYNUNA-W.WINTON 145 KM
TOT. 6413 KM

Mi sono addormentato da solo in questo rest stop, sembrava di avere la pace più assoluta ma durante la notte tutto è cambiato...prima è arrivato un camion che ha parcheggiato vicino a me, è restato col motore acceso un'ora e quando lo ha spento il rumore dei frigoriferi forse alimentati da un gruppo hanno fatto da colonna sonora odiosa al mio riposo per tutta la notte; in più verso le sei del mattino è tornato il forte vento, quando inizio a sentire la tenda che si agita mi agito più della tenda e quando mi sono svegliato avevo quasi paura di uscire e capire in che direzione spingeva.

Un risveglio più che negativo, ho il vento contrario, sono in un deserto aperto e ho una sella che mi sta distruggendo. Dopo una colazione di cattivo umore parto mettendomi in testa che l'unica cosa da fare oggi è stare calmo per affrontare questa dura situazione, mi tolgo subito dalla mente di arrivare a Winton, non posso fare 140 km, ne farò 80 fino ad un rest stop intermedio,non mi importa della media , non ho soluzioni e devo gestire al meglio questa situazione

E' subito critica, il vento non mi spinge in faccia ma lateralmente, riesco a viaggiare a 12 km/h che non è male,ma la sella  mi fa piangere, un dolore assurdo e non riesco a pedalare per più di 5 km senza fermarmi
.

E' uno strazio oggi, una vera e propria tortura, non riesco a stare seduto,devo cambiare posizione ogni 20 secondi, urlo dalla rabbia e dal dolore, mi pento amaramente di aver cambiato la sella,sono in mezzo al nulla, il vento è forte, non ho soluzioni,quando mi fermo mi mangiano le mosche e dopo 30 km inizia a farmi male forte il ginocchio, male molto male... per alleggerire il dolore al ginocchio prendo il classico antinffiammatorio che avevo lasciato da 3 giorni, vado avanti soffrendo, per fortuna il vento mi lascia pedalare, averlo in faccia sarebbe una tragedia, ma devo fermarmi e rifermarmi sempre, ho il culo decisamente rotto e arrivo cosi ad un rest stop dopo 50 km in 6 ore.




Faccio pausa consolandomi con il buonissimo ragù della signora Denise ma sono rimasto solo con un litro d'acqua, provo a fermare un caravan ma non si ferma, non avevo mai chiesto acqua, è sempre la gente a fermarmi, oggi sembra estrema la situazione, ricomincio a pedalare soffrendo, mi mancano circa 30 km per raggiungere il mio obiettivo e finalmente la situazione inizia a cambiare. Si ferma un 'auto e mi dà bottigliette d'acqua fresca e addirittura una lussuosa gatorade e dopo 5 minuti un caravan mi  dà 3 litri d'acqua, energie positive che mi rilassano un pò la mente che inizia a cercare soluzioni per continuare senza soffrire questa tortura.

Metto una coperta sulla sella e magicamente cambia un pò la situazione, riesco a fare 15 km senza fermarmi, il vento stà per sparire, km dopo km va sempre meglio e alle 3 di pomeriggio dopo aver passato il cartello che indica WInton come la città australiana dei dinosauri arrivo a destinazione dove un'altro gentile signore mi dà ancora 3 litri di acqua fresca; sono in un posto bellissimo, sembra un paesaggio surreale, è un vero e proprio spettacolo e mi tornano tante energie...avrei finito per oggi ma queste energie mi cambiano il piano, decido di ripartire per Winton, mi mancano 75 km ma anche a costo di arrivare a mezzanotte arriverò a destinanazione. Sono testardo, molto testardo!!









La soluzione della coperta mi lascia andare avanti , il ginocchio non mi fa più male ma viaggio in posizioni strane che mi irritano le cosce, non importa l'importante è andare avanti, devo arrivare in una città per risolvere questo problema perciò devo solo pensare a pedalare.. La situazione cambia sempre in meglio e mi ritrovo a pedalare in un rettilineo giallo tra mucche,pecore e emu, ma sopratutto sotto i colori di un cielo assurdo, penso che questo sia uno dei tramonti più belli di questo viaggi
..me lo godo ed ora sono estremamente felice, stanco ma felice.

Avanzo, cala la notte ma ora riesco a pedalare, tutto sembra passato, avanzo rapido, un ritmo agonistico, a parte i grossi camion che passano ogni tanto facendo tremareil mondo sono da solo in questo stradone infinito, dopo aver passato il cartello che mi indica -20 a Winton ne trovo un'altro che dice che avrò un rest stop fra 10 km; sembra una soluzione perfetta perchè arrivare in un paesino di notte sarebbe stressante cosi decido che se trovo un tavolino mi fermo prima di WInton

Il tavolino lo trovo, sono a meno di 10 km da Winton e senza un minimo dubbio mi fermo...arriverò in paese domani mattino e farò tutto ciò che devo fare con calma, doccia, ricariche e relax.









Sono nel mio bel tavolino comfortevole, è stata una giornata assurda, ho fatto tanti km, mi sono torturato, sono distrutto e sopratutto ho capito sempre di più che ormai questo giro dell'Australia lo sto facendo con il cuore.

 DAY 60
EST KYNUNA-WEST WINTON 145 KM
TOT. 6413 KM

Nessun commento:

Posta un commento