lunedì 24 agosto 2015

DAY 61 W.WINTON-MORELLA 121 KM

DAY 61
WEST WINTON-MORELLA 121 KM
TOT. 6534


Anche oggi mi sveglio da solo in questo parcheggio,sembra di essere nel deserto ma finalmente sono a soli 9 km da Winton, faccio colazione e parto con l’idea di fermarmi qualche ora a riposare e organizzarmi.


Durante questi nove km non soffro minimamente con il fondoschiena, sembra un mix tra un miracolo e il detto ‘ormai ciai fatto il callo’; ciò mi provoca serenità, in poco tempo raggiungo questo paesino di 1000 abitanti che è la capitale australiana dei dinosauri e non appena arrivo in centro le energie si moltiplicano.
Incontro due sessantenni australiani che viaggiano con la loro special car, il loro stile è estremamente Hippie come si vede nelle foto e la loro allegria è unica, tanti abbracci, tante foto e addirittura un po’ di regali per me, una collana,una fascia e un adesivo per il carrello..che bella gente.
Li saluto e vado nel visitor center, mi danno un tavolino per ricaricare tutto e mi indicano un parco pubblico dove posso andare a fare una doccia free…prima mi lavo, poi lavoro un paio d’ore al computer e alle due di pomeriggio parto da questo meraviglioso paesino…i dinosauri non li ho visti, ci sarebbe un percorso di 300 km che si chiama dinosaur trail ma ovviamente non lo farò.










Appena esco dal centro tutto rigenerato entro subito di nuovo in questo arido deserto giallo, Winton è una vera e propria oasi…inizio a pedalare con un ritmo magnifico, 20 km/h di media, fa caldo, ci sono 35 gradi e la situazione è sgradevole…

un vero è proprio cimitero di canguri,,tanti canguri morti, troppi canguri morti, uno ogni 10 metri ma anche di più, l’odore e le mosche sono tante, è disgustoso viaggiare in queste condizioni ma grazie alla velocità che mai avevo avuto prima e alla soluzione alternativa antimosche avanzo alla grande, per l’odore non posso farci nulla, spesso mi viene quasi da vomitare e mai riesco a trovare un posto dove fare pausa che non ci sia un canguro morto..assurdo.

Avanzo senza sosta per 35 km fino ad un rest stop dove incontro una coppia di camperisti che mi danno una limonata e acqua fresca, riparto e il ritmo è sempre lo stesso per altri 20 km, arrivo ad un altro rest stop e due ragazzi del posto oltre a darmi ancora acqua mi danno info sulla zona, qui praticamente in questo periodo dell’anno non c’è cibo perciò i canguri vanno in strada e si fanno investire dai camion, triste , molto triste…per il resto mi dicono che per andando avanti sarà sempre peggio e che fra circa 300 km ne avrò 150 difficilissimi tra salite e discese.






Saluto questi due ragazzi e parto per raggiungere il prossimo rest che è l’obiettivo della giornata, manca poco al tramonto, il sole è leggero e la puzza ormai non la sento più, è il momento che amo di più della giornata ma ad un certo punto mi capita una cosa triste,molto triste..mi capita ciò che rovina questa perfetta giornata.

In un lunga discesa il mio contakm segna una velocità di 5 km/h, poi di 45,poi ancora 10, poi si ferma a zero…sembra in tilt, è andato in tilt, mi fermo e i tasti non funzionano, non so che fare, il sole tramonta,riparto sperando che si riprende ma niente, addirittura si spegne, mi rifermo e faccio la frittata, lo smonto per cercare di risolvere il problema e quando lo rimonto trovo i km a 0…mi viene quasi da piangere..ero a 6495 km ed ora mi segna 0, ho appena perso un grande pezzo di viaggio..vorrei sbatterlo a terra,vorrei urlare ma devo stare calmo, la notte cala e ho da fare altri 40 km.

Riparto con uno stato d’animo pessimo, penso solo a questo maledetto contakm che mi ha abbandonato..è stato come perdere un hard disk pieno di foto, forse sono esagerato ma non riesco a rilassare la mente, la strada è buona e penso che il ritmo che mantengo in notturna è sempre lo stesso di oggi, vado forte e penso alle soluzioni..

di sicuro non ne comprerò uno nuovo perché non avrebbe senso, per rendermi conto dei km che faccio usero google maps e soprattutto le mappe dei rest stop che sono estremamente precise, per fare i miei giochini quando pedalo userò i cartelli verdi che in tutte le strade australiane sono posizionati ogni 10 km, mi rendo conto che non è un dramma ovviamente ma è un grande peccato.

Raggiungere cifra tonda era uno dei momenti che preferivo di più, la prossima sarebbe stata settemila, ovviamente la raggiungerò ma d’ora in poi viaggerò senza contakm..che peccato che grande peccato.

Avanzo in questa notte guidato dalle luci della luna crescente, la sella quasi non mi da piu fastidio, il ginocchio oggi e ok e questo paesaggio arido è pieno di canguri, sto viaggiando in mezzo a centinaia di canguri che saltellano da un lato all’altro, grazie alla luce della luna li vedo che attraversano la strada e che saltellano ai miei lati, le gambe esplodono di rabbia e con un ritmo intensissimo mi metto a fare le gare con i canguri, sembra assurdo, sono tanti ,tantissimi e se penso che questa notte la maggior parte di loro moriranno schiacciati dai camion divento ancora più triste. 




Alle nove di sera arrivo in un rest stop, l’ho raggiunto in tempi record ma sono di cattivo umore, né mi cucino la cena e ne il pranzo per domani, mangio tonno, pomodori e pane e domani mangerò frutta e biscotti. 

Sono a 66 km da Longreach che è una cittadina di 4000 abitanti, oggi in una mezza giornata ho fatto tanta strada ma ho perso un grande pezzo di questo trip…mi dovrò abituare a questo purtroppo,  poteva essere la giornata perfetta ma nemmeno oggi lo è stata, mi mancherà il mio contakm ma non sarà indispensabile..per il resto sono sempre positivo..arriveranno le giornate perfette….MANNAGGIAAAAAA

DAY 61
WEST WINTON-MORELLA 121 KM
TOT. 6534

Nessun commento:

Posta un commento