mercoledì 26 agosto 2015

DAY 63 BARCALDINE-JERICHO 88 KM

DAY 63
BARCALDINE-JERICHO 88 KM
TOT. 6797 KM


Tutti i km di ieri anche se li ho fatti in modo rapido spinto dal vento mi hanno demolito le gambe sempre di più, sono accampato abusivamente in un parchetto nel centro del paesino con tanto di cartello no camping, ma non ci riesco proprio a svegliarmi presto per smontare tutto, sono stanco e le gambe sembrano di pietra, dormo fino alle 8.30 con tutta calma e per fortuna nessuno mi dice niente, anche perchè se qualcuno mi verrebbe a dire qualcosa, da bravo ragazzo e gentilmente gli farei capire la mia situazione...sto facendo il giro dell'Australia in bici, sono arrivato morto di notte dopo 175 ecc ecc, devo essere privilegiato su certe cose..  Pensiamola cosi.

Quando finalmente riesco ad uscire a fatica dalla tenda, mi metto subito in testa che oggi devo riposarmi, e ciò significa fare solo 87 km da qui a Jericho, il prossimo centro abitato.

Dopo Jericho iniziano circa 200 km di salite e discese e li sará un duro lavoro, a lavoro finito peró inizio lo sprint che mi parterá sulla costa.

Tra colazione e relax in questo parchetto passano più di due ore e alle undici lascio questo grazioso paesino e inizio a pedalare sulla capricorn highway...e giá di nuovo sul tropico del capricorno, ieri senza saperlo visto che non c'erano cartelli, ci sono ripassato su questa affascinante linea immaginaria che avevo gia attraversato da sud verso nord sulla west coast...circa un paio di mesi fa, dall'altro lato dell'Australia....e ne ho fatta di stradaaaaa...wow....ed oggi qui a Barcaldine è iniziata questa strada che prende il none di questa linea immaginaria visto che avanzano nella stessa direzione...e proprio percorrendo il tropico del capricorno raggiungerò l'oceano!!!




Ieri ho avuto il vento a favore ed oggi è cambiato di nuovo, non riesco a capirlo, cambia direzione praticamente ogni 5 minuti ma mai riesco ad usare il secondo rapporto del cambio.

Non só a quanto viaggio ma mi rendo conto che non vado ne piano e ne forte, faccio una media di circa 15 km/h fermandomi a riposare ogni ora.

Il paesaggio è completamente diverso, sono uscito dal deserto puro, ci sono tanti alberi, tutto è più verde, spesso ci sono fattorie, ho sempre la linea, le mucche hanno i padroni a cavallo, i canguri morti sono pochissimi, il cielo è pieno di nuvole, ci sono decine e decine di specie di uccelli diverse, la strada sale e scende e spesso c'è qualche piccolo fiume....un cambio estremo e dopo tutto questo deserto, anche se oggi avanzo lentamente lo apprezzo alla grande.

Durante le soste, durante le tante soste, sento le gambe dure, di pietra, e quando riparto sono pesantissime, per circa cento metri ho l'impressione che anzichè spingere un pedale sto cercando di fare un buco nell'asfalto, poi peró si riscaldano e non mi danno problemi, il mio posteriore invece continua a piangere tanto ed io continuo ad ignorarlo...mi odierá fino alla morte!!!

Avanzo cosi in questo nuovo paesaggio, oggi passano pochi camion, passano i soliti caravan (sono un milione e mezzo i caravan che girano in australia su una popolazione di circa 25 milioni...assurdo),tanti camioncini  della gente che lavora ma niente backpackers...

questa è una rotta non turistica e visto che i backpackers fanno tutti le stesse cose in questo paese 'luna park', qui non ci vengono...da centinaia di km ormai non vedo stranieri ma solo australiani e penso proprio che questa sia la vera australia (stranamente non ci sono nemmeno aborigeni da queste parti, nei 4 paesini che ho passato dopo Mount Isa non ne ho visto nemmeno uno e questo un pó mi dispiace visto che sono nel paese degli Aborigeni!!!)






Sono le 5 di pomeriggio e arrivo a Jericho con un cielo estremamente nuvoloso, non c'è anima viva ed è il classico paesino storico e pulito.

Nell'unico bar aperto mi dicono che c'è sia un rest stop senza servizi a 2 km verso sud che uno con i servizi ad 1 km verso est, visto che vado verso est mi dirigo nello show che é un maneggio/ippodromo, non ci sono i cavalli ma ci sono una decina di camper.

Qui si va sulla fiducia, per usufruire di questo posto bisogna mettere i soldi in un box visto che non c'è personale e quando chiedo ad un signore con il camper come funziona qui mi dice: dovremmo pagare noi a te visto che stai facendo il giro in bici nel nostro immenso paese...

Non significa che posso stare gratis ma utilizzo queste parole come un biglietto omaggio, anche perché ho solo la carta di credito!!

Questo signore inoltre mi indicacon la mano le nuvole e mi dice che la tv ha detto che stanotte piove...'cercati un posto riparato sotto le stalle dei cavalli'.

Controllo internet e mi rendo conto che sta per iniziare una settimana di pioggia...mmmm...per la pioggia sono poco organizzato ma la supereró.

Faccio un giro in questo posto, ci sono i bagni con acqua calda e corrente ma niente tavolini, sto quasi per accamparmi in una specie di stalla ma osservando bene la zona trovo un posto geniale....dietro gli spalti dell'ippodromo c'è un tavolino con tanto di sedie sotto una grande tettoia....Bingo!!!

Ho tutti comfort, sedia, tavolo,doccua calda, corrente e linea nel telefono....sembrano cose normalissime ma per me sono veri e propri lussi dopo migliaia di km nel deserto passate a dormire nei rest stop senza nessun servizio!!!

Passo una serata tranquilla, ceno con panini, lavoro al computer e lavo addirittura un pó di roba.










Una semplice giornata rilassante d'avanzamento...domani iniziano le dure salite e arriva la pioggua, spero che non saranno molto dure e che non pioverá forte, per il resto sono a poco più di 500 km dalla costa, e seguendo il tropico del capricorno e la luna che fra   notti sará piena, andró a raggiungere un grande traguardo,un grandissimo traguardo!!!!


DAY 63
BARCALDINE-JERICHO 88 KM
TOT. 6797 KM

Nessun commento:

Posta un commento