sabato 29 agosto 2015

DAY 66 EMERALD-EMERALD 65 KM

DAY 66
EMERALD-EMERALD 65 KM
TOT. 7091 KM


Sembra che sto sognando quando apro gli occhi e sono in un vero letto, sotto un tetto e su un comodo materesso, in una camera con la moquette, tutta per me...dopo quasi due mesi passati a dormire ovunque con la  tenda su un materassino da mare...fa effetto questa situazione!!

Stanotte sentivo la pioggia cadere forte ma stamattina c'è un timido e piacevole sole sul cielo di Emerald e il clima è perfetto per partire..a parte il vento, ma ormai ci sono abituato!!!

Visto che Noel deve andare a lavoro oggi mi sveglio alle 6.30, facciamo colazione, ringrazio lui e suo padre e vado via.

 Attraverso la cittá, perdo un pó di tempo su internet al visitor center in attesa dell'apertura dei negozi, mi faccio la spesa, cerco senza successo qualcosa di plastica per coprire il carrello da un' eventuale pioggia e alle 9.30 mi metto in strada




Sono a 330 km da una spiaggia ed ho in mente un folle programma, domani sará luna piena perció oggi faró 150 km fino al tramonto e il resto domani, metá nel pomeriggio e gli altri nella notte di luna piena per arrivare sulla spiaggia all'alba visto che sulla east coast il sole sorge sul mare...

da giorni seguo questo piano e sono riuscito ad arrivare a Emerald giusto in tempo per realizzarlo...sembra una semplice coincidenza ma in un viaggio del genere è qualcosa di straordinario.

L'unico problema è la pioggia, oggi il cielo è sereno ma le previsioni dicono che domani e dopodomani pioverá forte, non mi dispiace viaggiare sotto la pioggia ma rivedere il mare con un temporale un pó si, peró va bene lo stesso...sarâ ugualmente affascinante.

Anche oggi il vento è contrario ma non mi rallenta in modo esagerato, dopo dieci km la strada mi fa un eccellente regalo ( un perfetto telo di plastica appeso ad un albero con i buchi per sistemarlo al carrello), ma km dopo km la odio sempre di più...c'è tanto traffico e l'asfalto non è dei migliori, ho la mia piccola corsia ma ci sono tante buche e la bici trema ogni secondo.

Sono quasi arrivato nell parte più popolata dell'Australia, il traffico ora ,al contrario dei mesi scorsi è fatto sopratutto di auto e furgoni commerciali...se prima i camperisti e i camionisti mi salutavano, ora questa gente stressata dal lavoro e dalla frenesia mi odia e spesso non mi rispetta!! Dovró fare tanta attenzione da oggi in poi...come sempre!!!






Avanzo con una media di 15 km orari più o meno e quando mi manca poco per arrivare in una cittadina (Blackwater) la bici inizia a fare strani rumori, aumentano sempre di più fino a quando non riesco più a pedalare.

Ancora lo stesso problema dovuto al carrello, si è praticamente rotto l'asse della ruota posteriore e mi ritrovo in panne in mezzo alla strada in una piccola corsia d'emergenza.

La situazione non è delle migliori, provo a fare qualcosa ma riesco solo a farmi le mani e la faccia nere come il carbone, non ho ne i mezzi e ne la capacitâ di risolvere questo problema...non mi resta che fare autostop.

Facendolo in avanti potrei arrivare a BlackWater rapidamente visto che dista circa 15 km, sarebbe la soluzione migliore cosi chiamo l'unico negozio che tratta bici per chiedere se mi possono risolvere il problema ma la risposta é negativa, devo tornare a Emerald a tutti i costi.

Ormai sono abituato a tutto, ne ho passate tante perció non vado più in crisi quando ho un problema..prima sarei scoppiato dalla rabbia ma ora penso solo che tutto si deve risolvere con calma e con calma mi metto a fare autostop...

Ora amo questo traffico perchè sicuramente passerá un auto con un bel cofano o carrello per caricare tutta la mia roba e infatti dopo circa un ora mi carica un signore simpaticissimo che mi riporta a Emerald.

Ripercorrere la stessa strada e angosciante cosi decido che quando la bici sará ok questo pezzo lo faró in autostop oppure cambieró strada allungando di 500 km l'accesso sull'oceano, tanto ormai il piamo di fare lo sprint finale con la luna piena dopo una decina di giorni di grandi desideri per realizzarlo, purtroppo è fallito.






Crec mi porta in un negozio di bici,  e dopo solo 5 secondi mi rendo conto che il proprietario è estremamente arrogante ,ma non ho soluzioni, purtroppo devo farmi risolvere il problema dalla classica persona che parla con la gente con il falso sorriso... 

Durante il viaggio in macchina avevo scritto a Noel che stasera sarei tornato a casa sua e mentre il meccanico mi aggiusta la bici ricevo un suo messaggio che dice che me l'avrebbe aggiustata lui...troppo tardi, ormai l'arrogante mi ha cambiato il pezzo e in mezz'ora di lavoro mi ha rubato 50 dollari.

 Mi ha messo il pezzo nuovo ma il carrello non resta fisso sulla bici, è andulante ormai da mesi visto che si è lacerata la montatura nel punto dove si aggancia, l'arrogante mi risponde che non puó risolvermi il problema perchè e venerdi pomeriggio e deve chiudere, mi ha cambiato semplicemente l'asse ma non ho risolto totalmente i danni. Che pacco!!



Ci vorrebbe una soluzione geniale perchè il gancio del carrello ha sbucciato l'alluminio delle forche della bici..andando avanti cosi c'é il rischio che si sbuccia completamente...e ora che faccio?? Incroceró le dita e andró avanti..non ho nient'altro da fare, se si rompe sono fritto!!

Sono un bel pó arrabbiato quando esco da questo maledetto negozio e un bel sole contribuisce ancora di più a farmi arrabbiare perchè quella che doveva essere una giornata di pioggia è stata una giornata limpida e calda.


Torno a casa di Noel e il cattivo umore sparisce rapidamente, Noel mi dice che domani mattino mi risolverá lui  il problema, mi apre le porte di casa e mi sento davvero come se fossi a casa mia, mamgiamo una bella pizza australiana (ora ho esagerato) e passiamo una serata tranquilla a chiaccherare, ascoltare musica e vedere la tv comodamente sul divano...che persona Gentile..ancora una volta il destino manda sulla mia strada gente meravigliosa!!!




Oggi ho fatto 65 km a vuoto, ho speso 50 maledetti dollari, è svanito il desiderio  di arrivare sull oceano con la luna piena ma nonostante ció a fine serata, grazie a Noel, riesco a pensare solo alle cose positive di questa situazione.

Se questo episodio mi era capitato  nelle scorse settimane quando ero in mezzo al nulla, sarebbe stato un dramma perchè anzichè 65 km di autostop ne avrei dovuto fare centinaia e centinaia per risolvere il problema
Mi perdo la notte di luna piena ma arriveró su una spiaggia in un giorno di sole
E poi dai ho fatto gli ultimi 1100 km in una settimana senza mai riposarmi perció una serata di riposo e relax nella casa di queata meravigliosa persona é stata perfetta.

Il destino ha voluto che questa giornata andasse cosi perció tutto va bene, domani dopo che Noel mi risistema la bici,ripartiró verso l'oceano...ora i km non sono più 330 perché ormai la luna piena l'ho persa e raggiungere questa spiaggia significava farne 90 in più, 45 per salire verso nord da Rockhampton(la prossima cittá dove arrivo) e 45 per ritornarci...

Ora arriveró a Rockhempton che dista 270 km da Emerald, li inizio a scendere e poi decido in quale spiaggia sbucare per farmi questo attesissimo bagno nel Pacifico.



Non sono 330 i km ma non saranno nemmeno più di 600... Ci siamo quasi!!!!

DAY 66
EMERALD-EMERALD 65 KM
TOT. 7091 KM

Nessun commento:

Posta un commento