mercoledì 7 ottobre 2015

DAY 96 LORNE-MELBA GULLY 98 KM

DAY 96
LORNE-MELBA GULLY 98 KM
TOT. 10571 KM




A volte una semplice panchina può essere migliore di un hotel a 5 stelle..nel verde a 30 metri dall’oceano e a 200 metri dal centro di Lorne…senza tenda e addirittura senza sacco a pelo in questa notte calda e ventilata….mi risveglio in paradiso, nel silenzio di questa città iperturistica che ancora dorme..

…ho i bagni e i barbecue a pochi metri per risvegliarmi e fare colazione…e con tutta la calma del mondo inizio a pedalare su questa maestosa strada…arrivare ai 12 apostoli oggi sarebbe un sogno, mi separano 130 km ma dovrò affrontare salite estreme..si vedrà lungo il cammino in base all’orario..

..da Lorne ad Apollo bay viaggio per ben 45 km con l’oceano alla mia sinistra e le montagne a destra, questo serpentone che sale e scende su questa meravigliosa costa è qualcosa di magico....

   mi molesta un po’ l’eccessiva presenza di mosche, nemmeno nell’outback ce n’erano cosi tante...ma ho la mia retina che mi fa viaggiare tranquillo....

...le salite sono abbastanza dure ma non le sento..il paesaggio è incredibilmente bello..non avevo mai viaggiato in una strada cosi affascinante e me la godo al massimo tenendo un ritmo tranquillo e fermandomi spesso per regalare emozioni ai miei occhi…

… dietro ogni curva c’è una nuova spiaggia e alla fine di ogni salita c’è un nuovo pezzo di costa che mi attende..bello bello bello…è difficile descrivere le sensazioni che si provano viaggiando su una strada del genere…

…dicono che sia uno dei road trip più belli del mondo…posso confermarlo nel modo più assoluto però penso che farlo in bicicletta sia molto più speciale…la gente in macchina passa da un punto panoramico all’altro, in bici ti godi ogni metro di quello che se senza l'estrema presenza del turismo di massa sarebbe un vero paradiso.... che spettacolo!!!






















Faccio sosta ad Apollo Bay per comprare il cibo per oggi e domani e riparto consapevole di dover affrontare salite estreme per andare avanti..ora la strada non costeggia più l’oceano, fa uno zig zag sulle montagne praticamente…

I primi 15 km dopo Apollo Bay sono tutti in salita che sembra non finire mai...arrivo su e tramite una lunga ed adrenalinica discesa mi ritrovo in un’immensa valle verde piena di fiumi e animali da pascolo...

…continuo in pianura con il vento che m’infastidisce un bel po’, arrivo in un punto dove si rivede l’oceano e da qui la strada inizia di nuovo a salire…15 lunghissimi km per arrivare fino a Lavers Hill... 

 ….le gambe esplodono tra questi boschi che per fortuna mi riparano dal vento, le salite spesso superano il 10 % di pendenza, sudo come non mai, fatico come non mai... ma ne vale la pena…

…e quando arrivo su è una grande emozione..Lavers Hill è stato un vero e proprio gran premio della montagna














Sono le 5.30 di pomeriggio, mi mancano 38 km per raggiungere i 12 apostoli, non posso mai farcela con la luce del sole anche se ho quasi 2 ore, vorrei quasi partire e viaggiare di notte per godermeli domani all’alba ma oltre ad essere stanco c’è il vento contrario…

…anche domani avrò vento e dopodomani sarà estremo..è una tortura questo mostro, preferisco scalare montagne come queste anziché sclerare in pianure aperte…

...dopo tanta indecisione ...sui consigli di uno dei 100 abitanti di questo paesino faccio altri 5 km per raggiungere un area pic nic in una foresta...

.....3 km li accorcio per domani, altri due sono tutti in discesa, una discesa arditissima che domani mattino mi dará il buongiorno...



..questo posto è speciale, ci sono bagni, tavolini e barbecue in mezzo alla foresta ma piu che altro sono completamente solo in questa zona iperturistica...

...piazzo la tenda sul prato ed inizio a cucinarmi pasta e pesto e pollo sul barbecue e dopo un pò arriva una coppia di australiani armati di torce...

...mi dicono che questo posto è famoso per un sentiero nel bosco da percorrere di notte per avvistare migliaia di lucciole...

....e dopo di loro sembra svanire la quiete che ho trovato quando sono arrivato, ogni dieci minuti arriva qualcuno e la maggior parte sono cinesi... Ma quanti cinesi ci sono qui??? Oh mio diooooo!!!

Sono all'ingresso del sentiero al buio con la mia pila e sembro il guardiano della foresta, tutti mi chiedono informazioni e quando non ne posso più entro nella parte e inizio a prenderli in giro...

...ad alcuni gli racconto leggende di animali strani, ad altri gli dico che vivo qui da anni e mi paga il governo per dare info ai turisti.. Passo il tempo a giocare con i cinesini... Mmmmmm..

...verso le 11 resto solo, ho quasi la certezza che non viene piú nessuno e mi lascio trasportare nel bosco dalla curiositá.. Non sono riuscito a fare foto perchè non venivano col cellulare ma ho assistito ad uno spettacolo unico....

 Quello di camminare da solo di notte in un bosco australiano fra milioni di lucciole.... Wow!!!






Una giornata speciale, tanto speciale... Prima la Costa magica.. Poi la super scalata e alla fine una meravigliosa foresta...

...intensamente giorno dopo giorno... Sto stravivendo intensamente... Una vera e propria scuola di vita mi sta offrendo questo paese... E penso proprio di essere un alunno modello... O forse un maestro????
Mah!!!!
Viva la Vida...
... Loca!!!!

DAY 96
LORNE-MELBA GULLY 98 KM
TOT. 10571 KM

Nessun commento:

Posta un commento